ASSOCIAZIONE LODI MURATA

Il primo giorno di febbraio del 2005 è nata ufficialmente la Associazione "Lodi Murata".

L'associazione, tuttavia, è nata –seppur non ufficialmente – molto tempo prima...
Come in uno di quei film in cui diverse vicende personali si intrecciano per dar vita ad una storia comune, anche la nostra è più o meno nata allo stesso modo.

Lodi Murata Molti cittadini di Lodi ricorderanno un fatto accaduto nella Piazza della Vittoria nel 2003, nella quale, al passaggio di una corriera della linea urbana, si aprì una voragine nella pavimentazione, rivelando una stanza sotterranea dalla funzione pressoché sconosciuta. Molte furono le ipotesi nate dalla curiosità dell'opinione pubblica e per un certo periodo si parlò della stanza come di una ex ghiacciaia... ma non era così. Questa ipotesi fu smentita da due professionisti del nostro territorio che con alla mano dati oggettivi, testimonianze storiche e tanta sana passione, capirono che la "ghiacciaia" era in realtà uno snodo di collegamento con altri passaggi sotterranei, quindi qualcosa di molto, molto più grosso e di una importanza certamente superiore rispetto alle altre ipotesi.

Lodi MurataSi è parlato poco sopra di "snodo di collegamento" e "passaggi sotterranei", cosa si intende, quale era la loro funzione e, soprattutto, a che epoca risalgono? La curiosità cresceva, chiunque fosse venuto a conoscenza di questa "scoperta" voleva sapere, voleva vedere.
In più, tutti gli abitanti del centro storico proprietari di una cantina, un cunicolo, un qualsiasi manufatto sotterraneo, chiamarono i due professionisti per cercare di capire meglio cosa avessero in casa!
Mossi da una passione e da una curiosità sempre crescente i due amici, in seguito tre, ispezionarono tutto quello che era possibile, creando un enorme archivio di immagini e cercando di collegarli alle testimonianze dei Lodigiani più anziani e ai testi storici.
Questa mole di materiale fu poi unita, catalogata e archiviata in un computer.

Ma la voglia di conoscere e far conoscere è difficile da fermare, per questo i tre amici cominciarono a mostrare tale materiale a chiunque volesse grazie a delle conferenze che si tennero dapprima di fronte a piccoli gruppi di persone, poi via via in luoghi sempre più capienti e di fronte ad un pubblico sempre più vasto.

Altre persone si offrirono, in seguito, per dare il proprio contributo, chi per rilevare e inserire in mappa quanto scoperto, chi per utilizzare un metal detector alla ricerca di qualche piccolo "reperto".
Lodi MurataIl tempo passava, il materiale aumentava esponenzialmente e il nostro gruppo di amici decise che fosse il caso di "ufficializzare" questa unione e soprattutto l'immenso patrimonio che è stato portato alla luce: nasce così l'Associazione.

Le ricerche non si fermano, le scoperte fatte verranno sicuramente ampliate e ne seguiranno altre altrettanto interessanti sotto molti punti di vista, culturale, storico e, perché no, turistico.
Non è un sogno, ma non è nemmeno facile creare una macchina che si prospetta molto complessa.
La nostra passione non si spegne e, grazie anche al sostegno di chiunque voglia concedercelo, ci auguriamo che questa avventura ci porti a conoscere una "nuova città nella città" che nessuno avrebbe mai immaginato.

A completamento e sostegno di questo ambizioso progetto Giuseppe De Palo e Paolo Tarenzi hanno promosso la realizzazione di questo sito di facile e veloce consultazione per tutti coloro che vorranno seguirli in questa meravigliosa esperienza.
Qualsiasi curiosità, informazione o interesse particolare potrà essere soddisfatto inviando una mail all'indirizzo info@lodimurata.it o cliccando direttamente sul pulsante contatti.


© 2006 Associazione Lodi Murata - [ mappa del sito ] - [ credits ] - [ termini d'utilizzo ] - [ condizioni di privacy ]

Associazione "Lodi Murata" - e-mail: info@lodimurata.it - ultimo aggiornamento: 01-01-1970